Calvizie Femminile e scala di Ludwig

Come già accennato, l’alopecia androgenetica non si manifesta esclusivamente negli uomini, ma anche nelle donne e viene misurata tramite la Scala di Ludwig. Si parla in questo caso di modello FAGA (Female Andro Genetic Alopecia).

Generalmente, nelle donne, la linea frontale si conserva e il diradamento è diffuso a tutto il cuoio capelluto e con l’avanzare della condizione diventa sempre più marcato. Nei casi più severi, la caduta prosegue fino a scoprire completamente il vertice.

I capelli sono più sottili, meno folti e più difficili da domare. In alcuni casi sono più unti, fragili, e alcune donne hanno dichiarato di avvertire bruciore, prurito, formicolio e ipersensibilità del cuoio capelluto.

Ludwig classificò l’alopecia androgenetica femminile secondo tre gradi principali, in base alla densità dei capelli.

  • 1° grado: A questo gruppo appartiene la maggioranza delle donne. La perdita dei capelli è limitata e ancora poco visibile.
  • 2° grado: Il diradamento è più marcato e più visibile.
  • 3° grado: A questo gruppo appartengono poche donne. Il diradamento assume i tratti di quello maschile, ed è pertanto richiesto un accertamento per capire se vi sia uno stato iperandrogeno.

 

La calvizie femminile

Sebbene nell’immaginario attuale la calvizie sia associata al fisiologico processo di invecchiamento degli uomini, in realtà, come abbiamo già accennato, la caduta dei capelli interessa anche un’alta percentuale di donne in tutto il mondo.

Generalmente, l’alopecia androgenetica nelle donne si manifesta per la prima volta tra i trenta e i quarant’anni, quindi più tardi che negli uomini.

Nell’80% delle donne, una recessione delle tempie si manifesta fisiologicamente con la maturazione sessuale, ma è molto meno marcata rispetto a quella che caratterizza gli uomini.

Mentre negli uomini gli ormoni non intaccano i capelli presenti nella zona occipitale e nelle aree parietali del cuoio capelluto, la caduta nelle donne si verifica spesso con una riduzione della densità globale, con maggiore concentrazione nella zona superiore dello scalpo. La caduta non interessa l’area frontale, e infatti si mantiene sempre una frangia più o meno folta.

Lascia un commento